Sandrigo

Febbre Nilo: morto trevigiano di 83 anni

Un uomo di 83 anni residente nel trevigiano, senza problemi fisici precedenti, è deceduto oggi all'ospedale "Ca' Foncello" di Treviso per encefalite provocata da una contaminazione con il virus "West Nile" (Febbre del Nilo). L'anziano, che si trovava in vacanza in una località balneare veneta, è stato ricoverato il 24 agosto dopo alcuni giorni di febbre alta e in stato confusionale. La conferma della causa della patologia è stata confermata dall'esame sierologico. Gli esperti della struttura sanitaria non escludono che il fenomeno della Febbre del Nilo possa registrare un picco nel mese di settembre a causa della grande moltiplicazione del numero di zanzare, ritenuti gli unici veicoli del virus dagli uccelli migratori all'uomo, indotto dalle particolari condizioni climatiche osservate in questa estate in Veneto.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie